Dipende da

Dimesse dall’ospedale ho terminato il libro “Dipende da voi“. Non un libro da ricoverate, in questi casi preferisco evadere, nella Napoli anni ’30 di De Giovanni ad esempio.

Dipende da voi è un libro invece pieno di noi, ma anche no. È un libro scritto da una mamma molto credente, che ha saputo cogliere cose che per me sono ancora in divenire. Una mamma che ha assistito all’ultimo respiro​ del suo piccolo​ raro.

Va da sé dunque, che seppure​ il suo sia in realtà un messaggio di accettazione e gioia, a una mamma come me non può che commuovere, non può che far riflettere sulla vita che ci è stata temporaneamente affidata.

I controlli di oggi al Bellaria sono arrivati al momento giusto: per discutere di rotte e percorsi dei prossimi mesi e di analisi dei mesi trascorsi. Sono molto orgogliosa della mia piccola aliena che sta facendo progressi nell’alimentazione. Peccato che oggi sia stata l’ultima visita con la fisioterapista che da oltre un anno ci ha preso per mano e ci ha insegnato come fare. Ma faremo tesoro di tutti i suoi consigli.

Poi è stato il turno di dietiste e neurologa. Una nostra lunga serie di domande e una grande dose di pazienza da parte loro. 

E ora, con la flebo che scorre dal piedino di Franci, ci lasciamo coccolare un po’ dalle nostre infermiere, per poi tornare a casa, a verificare i lavori di montaggio dell’ascensore,  ma soprattutto per sentire Martino che si esercita con il flauto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...