Monterenzio

Dopo due notti passate intermittenti come una luce al neon guasta, e brevi, ma intense, visite di Mister E, il clan Morini si era un po’demoralizzato. D’altronde, è ciò che accade quando si vuole tutto e subito, ma invece: ci vuole tempo.

Poi, questa mattina il controllo per la disfagia è andato finalmente bene, e abbiamo deciso di festeggiare a modo nostro.

Da tempo al bivio dell’ospedale Bellaria ci chiedevamo dove portasse l’altra direzione, ed oggi abbiamo deciso che potevamo permetterci di perderci per le colline bolognesi, soprattutto se tra le possibilità c’era anche Monterenzio, casa di una cara amica.

Immergersi in autunno tra i colori dei campi e dei prati è sempre per me un’esperienza sublime, e questa volta è anche culminata con un pranzetto di chiacchiere e ottimo ragù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...