Tornare

E così, una settimana è passata, e devo ammettere, anche velocemente.
In effetti, non abbiamo avuto tanto tempo per annoiarci.
Ma non solo per merito delle dis-avventure mediche di Franci, ma anche per le persone attorno a noi. I reparti sono pieni di vite, e basta poco per arricchirsi di umanità, esperienza, disponibilità.
In primis chi ci lavora, a Ravenna, come a Faenza e Bologna, e poi ci sono loro: i compagni di corridoio.
Questa settimana ho avuto la fortuna di avere come vicini di stanza, “vecchi” compagni di ospedale. Anche se è in un altro che ci siamo conosciuti, questa settimana noi mamme ci siamo un po’ “accudite”. Un sorriso, due parole, passando agli ottimi cappelletti al ragù del giorno di festa e finendo con la piadina della ultima cena.
Grazie a una piccola aliena collezionista di guai, ho già incontrato tre mamme straordinarie lungo i corridoi di reparto e anche se sono ripetitiva, non posso che ammettere che è stato un grande dono.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...